adinsiemelink

31/01/20

Vento di rose e papillons ~ Catherine La Rose

Insopportabile
la terra diversa
che ci calpesta
il cielo che...

su di noi varia
incredibile
da qua a là
e le stelle
troppo lontane per legarle
allo stesso luccichio

Insopportabile poi
il letto spaziale
sempre saturo
di sogni impossibili
ad arpeggiare
mani soliste
tra le gambe
condite alla noia
del viale alberato
oltre la finestra

C'è da divenir pazzi
in questo scomodo spazio monotono
con lo stesso susseguirsi
dei giorni e mesi
nello stesso cuore
d'univoco pensiero
la stessa canzone che
si ripete all'infinito che
tutto va bene
e tutto nell'invisibile ci appaga

Ma torna a casa
torna da me
tabula rasa
come neve sciolta
a riscrivere la storia
e ridisegnare l'alba
con la leggerezza di una rondine

Torna da me
a disfare i miei capelli...


Vento di rose e papillons

~ Catherine La Rose©2020 ~
Le due amiche oil by Ubaldo Oppi (1889-1942) e Primavera oil by Giorgio MICHETTI (1912-2019)


Nessun commento:

Posta un commento

Info sulla Privacy