adinsiemelink

29/03/18

Roberto Ferri e Rembrandt / Gli addii

Se per scelta
o per destino
non son mai
come vorresti che siano gli addii
È anche il vento che
schiaffeggiandoti
e dimena dentro
che lo ricorda...
Come la pioggia
Lagnosa e malinconica
che piange con te in canonica
E non c'è consolazione
per l'assenza che ti consuma lenta
Nessun canto liberatorio
in questo corpo bagnato
e svuotato
Ci vorrebbe un'anestesia totale
per espellere
questa spina dal cuore
e la ferita...
velocemente ricucita
di magia e Amore
Oppure...
 ci vorrebbe una mano reale
a scuoterti bruscamente
da questo brutto incubo
per la paura sia vero
Perché...
non avresti mai
e poi mai
voluto vivere
o morire
di questo dolore 

~ Catherine La Rose©2018 ~

Nessun commento:

Posta un commento