adinsiemelink

04/03/18

Follia d'Amore vagabondo ~ Catherine La Rose

Furore è la notte
che c'illumina a sbandar la via
senza una ragione
una meta
senza affini argini d'accostare

solo selvagge
dondolanti
lanterne
da placare
nella corsa
dei nostri sporchi pensieri...

Onde anomale
ci guidano randage
snodando l'ordine
della mente

ed io che vago
avec toi
dominando il tutto
come una libera danza
la mia nomade dimora

I miei fianchi
elevati all'ira
e d'ombre basculanti
si sospirano languidi i pori
mordendo la presa
la forza
i nostri brividi graffiati
tra i ricami delle lenzuola
mentre le tue mani si accendono
e si riempiono
di morbida pasta sanguigna

E ti sento
sì mi sento
pareggiare col tuo corpo
in riccioli passiflora
avvolta dalla voce calda
della tua pelle
scivolare, scivolarsi
come burro fuso
da spalmarci addosso
bandire al caos
dei perduti sensi
senza redini
senza senso
indomabili mulini a vento
prigionieri
di una follia
d'Amore
vagabondo

Catherine La Rose©2010

Paintings by Richard YOUNG

painting by Alfredo Araujo Santoyo

2 commenti:

  1. zia cat, quanto desidero amare. Voglio amaree una donna che ami totalmente, per la vita e oltre.
    ciao amor di zia cat.
    venite a trovarmi, mi presenti l'amante. Ho bisogno di tanto amore. Forte di piu' tutte le medicine. mi doneranno la vera vita. pierangelo.
    l'amato/amante.

    RispondiElimina
  2. Bellissima poesia! Si percepisce l'intensità di emozioni, del momento.
    La prima immagine sembra al primo impatto macabra. Ma vedendola meglio,da più vicino esaltano le pennellate brevi e dinamiche. L'accostamento dei colori è davvero spettacolare.

    RispondiElimina